Archive for category corsi ECM

Interventi sullo stile di vita per la prevenzione delle malattie oncologiche 23 Giugno 2017 Auditorium “E. Cervellino” L’idea del convegno nasce dall’esigenza di promuovere un nuovo approccio medico che ponga attenzione alla salute e non alla malattia. Il concetto di salute si è costantemente modificato nel tempo, per arrivare ad assumere, oggi, un’accezione molto più […]

Interventi sullo stile di vita per la prevenzione delle malattie oncologiche

23 Giugno 2017 Auditorium “E. Cervellino”

L’idea del convegno nasce dall’esigenza di promuovere un nuovo approccio medico che ponga attenzione alla salute e non alla malattia. Il concetto di salute si è costantemente modificato nel tempo, per arrivare ad assumere, oggi, un’accezione molto più ampia, associando strettamente una condizione di assenza di patologie ad uno stato di benessere psico-fisico della persona.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e le Nazioni Unite (ONU) più del 70% delle malattie in tutto il mondo (le malattie cardiovascolari, il diabete di tipo 2, alcuni tipi di cancro, l’ipertensione arteriosa e l’obesità) è causato da fattori dello Stile di Vita (dieta malsana, carenza di attività fisica e stress psicologico cronico).

Le prime cause di mortalità al mondo sono rappresentate dalle malattie dello Stile di Vita. Esiste ora una forte evidenza scientifica che i fattori dello Stile di Vita hanno un profondo impatto sulla patogenesi di queste malattie.
La tutela della salute e la difesa della sacralità della vita richiedono una conoscenza approfondita delle varie essenze della medicina organicistica e dei sottili meccanismi metabolici e psichici che sono alla base della integrità fisica. L’organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la salute individuale come condizione in cui il soggetto sia in grado di realizzare le proprie aspirazioni, soddisfare i suoi bisogni ed il suo benessere rispondendo positivamente alle sfide quotidiane dell’ambiente.

Nasce la figura di un Medico Specialista nel corretto stile di vita che ha il compito di salvaguardare il corretto sviluppo fisico e psichico nel suo ambiente naturale, sociale e lavorativo.
È richiesta la necessità di acquisire nuove conoscenze che i relatori di questo corso forniscono, affidando alle nuove conoscenze tecniche – supportate da dati scientifici – il compito di mantenere l’equilibrio della vita, lavorando sulle “life skills”.
Importante sarà anche il coinvolgimento dei medici di base.

Read More
L’Acqua, il Cervello, il Vino & la Mente 19 MAGGIO 2017 ORE 14 – 18 SALA CONFERENZE OSPEDALE GENERALE “F. MIULLI” DIRETTA STREAMING Saluti istituzionali Introduzione Cristina Bartoli – Direttore Esecutivo ILMA Modera: Francesco Bellino – Ordinario di Filosofia morale e Bioetica UniBA, Advisor ILMA Relazioni 1 fase: 1. “Fisica, chimica e biologia dell’Acqua” Pietro […]

L’Acqua, il Cervello, il Vino & la Mente

19 MAGGIO 2017 ORE 14 – 18 SALA CONFERENZE
OSPEDALE GENERALE “F. MIULLI”

DIRETTA STREAMING


Saluti istituzionali

Introduzione
Cristina Bartoli – Direttore Esecutivo ILMA

Modera:
Francesco Bellino – Ordinario di Filosofia morale e Bioetica UniBA, Advisor ILMA

Relazioni 1 fase:
1. “Fisica, chimica e biologia dell’Acqua” Pietro Perrino, già Direttore Istituto Germoplasma – CNR Bari – Advisor ILMA
2. “Idratazione e Calcolosi urinaria”, Filippo Portoghese, Urologo Responsabile UOS Litiasi Urinaria Ospedale “F. Miulli” – Membro ILMA
3. “Del Vino veritas”, Angelo Chiarelli, Nutrizionista – Dirigente ILMA

Pausa con degustazione di vini gentilmente offerti da:
Giai Vini, Azienda Vitivinicola

Degustazione di Acqua ionizzata gentilmente offerta da:
EcoBioTecnica, Tecnologie per la Salute

Degustazione di cucina innovativa a cura di:
Monica Irimia, Naturopata e Chef innovativa

Esibizione di Yasko Fujii, cantante lirica giapponese

Relazioni 2 fase:
1. “L’Acqua, il Cervello, il Vino & la Mente.”, Luigi Maselli, Istruttore di Lifestyle Medicine Harvard Medical School – Usa, Direttore Dipartimento Nazionale di
Scienze dello Stile di Vita – Presidente ILMA
2. “Il Cervello intestinale e il Cervello emotivo.”, Valentina Andrulli Buccheri, Nutrizionista, Dottore di Ricerca, Membro ILMA

Conclusione:
– Rilascio Pergamene e Targhe di Benemerenza

Read More
»» scarica il pfd completo del corso Salute e Corretto Stile di Vita nuovi orientamenti Incontro di Formazione Sala Convegni – Ospedale “F. Miulli” Venerdì 7 Aprile – Ore 14.00 Razionale Scientifico La tutela della salute e la difesa della sacralità della vita richiedono una conoscenza approfondita delle varie essenze della medicina organicistica e dei […]

»» scarica il pfd completo del corso

Salute e Corretto Stile di Vita
nuovi orientamenti

Incontro di Formazione
Sala Convegni – Ospedale “F. Miulli”
Venerdì 7 Aprile – Ore 14.00

Razionale Scientifico
La tutela della salute e la difesa della sacralità della vita richiedono una conoscenza approfondita delle varie essenze della medicina organicistica e dei sottili meccanismi metabolici e psichici che sono alla base della integrità fisica.

L’organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce la salute individuale come condizione in cui il soggetto sia in grado di realizzare le proprie aspirazioni, soddisfare i suoi bisogni ed il suo benessere rispondendo positivamente alle sfide quotidiane dell’ambiente.
Nasce la figura di un Medico Specialista nel corretto stile di vita che ha il compito di salvaguardare il corretto sviluppo fisico e psichico nel suo ambiente naturale, sociale e lavorativo.

È richiesta la necessità di acquisire nuove conoscenze che i relatori di questo corso forniscono, affidando alle nuove conoscenze tecniche – supportate da dati scientifici – il compito di mantenere l’equilibrio della vita, lavorando sulle risorse personali, sociali e spirituali e sulle capacità fisiche della persona.
Il corso ha un taglio molto tecnico e pratico e si rivolge a tutti gli Operatori della Sanità interessati con lo scopo di aprire un mondo di nuove conoscenze in una medicina che si trasforma e arricchisce.

Nulla è permanente tranne il cambiamento.

Eraclito

Programma
Saluto di Don Mimmo Laddaga – Delegato Ospedale “F. Miulli”
Introduzione del Dott. Fabrizio Celani – Direttore Sanitario Osp. “F. Miulli”

Conducono:
Dott. Michele Casella
Responsabile Comunicazione Ufficio Stampa Ospedale “F. Miulli”
Giornalista de “La Repubblica XL”

Dott. Filippo Portoghese
Responsabile U.O.S. di Litiasi Urinaria – Ospedale “F. Miulli”
Membro Società Scientifica Lifestyile

Prof. Luigi Maselli
Professore Cattedra Lifestyle Medicine – Harvard Medical School – Usa
Corretti stili di vita nella prevenzione delle malattie
oncologiche e dismetaboliche. La Lifestyle Medicine

Dott. Luca Mazzarella
Oncologo I.E.O. – Milano
Cibo e canco mitologia e verità

Dott.ssa Valentina Andrulli Buccheri
Biologa Nutrizionista – Bari
Alimentazione e Tumori

Ing. Giovanna Liuzzi
Ingegnere Ospedale “F. Miulli” – Acquaviva (Ba)
Ambienti di lavoro e salute

Dott.ssa Daniela Poggiolini
Psicologa – Presidente A.I.F. Distretto Territoriale della Puglia
Il ruolo della Psiche nel Management della Patologia Oncologica

Prova pratica – Coordinata dal Prof. Aldo D’Alessandro
Chirurgo Vascolare – Direttore Generale del Polo Mediterraneo del Parco Tecnologico Scientifico Technoscienze
Come introdurre i principi della lifestyle Medicine nella Pratica clinica

Discussione
Compilazione dei questionari
Segreteria Scientifica
Dott. Filippo Portoghese Dott.ssa Cristina Bartoli
f.portoghese@altanet.it cbartoli@italianlifestylemedicine.org

Società Apulo-Lucana di Urologia
Centro d’Ascolto
Ospedale “F. Miulli”
Comune di Acquaviva delle Fonti

ACCREDITAMENTO ECM
L’evento formativo è stato accreditato per Medici, Biologi, Farmacisti, Psicologi, Infermieri Professionali, Ostetriche, fisioterapisti, laureati in Scienze Giuridiche e Scienze Motorie.

Si precisa che il rilascio dei crediti è subordinato alla partecipazione effettiva all’intero programma formativo e alla verifica dell’apprendimento.

CREDITI PREVISTI: 7

È gradita la partecipazione di tutto il personale Sanitario e Amministrativo dell’Ente Ecclesiastico “F. Miulli”.

Read More

bimbi
Corsi di aggiornamento
accreditati MIUR 2016-17

»» scarica la locandina (pdf 8MB)

Bes, Disabilità, Salute:
approcci metodologici integrati

Direttore dei corsi
dott. Francesco Manfredi

I corsi di formazione sono indirizzati a insegnanti, educatori, laureati e professionisti
che lavorano all’interno delle realtà scolastiche e psico-educative.
Sono rendicontabili col “bonus” Legge 107/2015 e usufruiscono dell’esonero ai sensi del D.M. 177/2000 art. 2 comma 5 e della Direttiva 90/2003.

Premessa
Ogni gruppo classe ha il suo contesto, ha i suoi tanti studenti e ogni studente ha un suo “mondo”.
Spesso il docente si sente solo nell’affrontare situazioni difficili e, in molti casi, non bastano i buoni propositi e la teoria sulle metodologie d’intervento.
I corsi proposti che seguono non intendono dare “ricette” su come fare, ma propongono strategie di intervento integrate per dare strumenti operativi che di volta in volta il docente potrà applicare. Prima di “saper fare”, bisogna sapere per “saper essere”.
Il docente deve conoscere per applicare nuove strategie di intervento trasversali per offrire un grosso ventaglio di approcci differenziati in rapporto al piano individualizzato per ogni singolo studente.
Poniamo l’attenzione non solo sugli strumenti da utilizzare ma soprattutto sulle modalità di comunicazione verbali e non verbali, sul concetto allargato di “salute” e di “benessere”, fino ad arrivare al mondo del coaching e agli strumenti della Programmazione Neuro Linguistica.
Un percorso di arricchimento del bagaglio personale di ogni singolo docente per affrontare la quotidianità scolastica e non solo.


“Bisogni Educativi Speciali (BES)”
La diversità in un gruppo classe:
difficoltà e opportunità educative

Finalità del corso
Sempre di più il gruppo classe è meno omogeneo. Le diverse etnie portano in Italia diversità culturali.
L’integrazione scolastica di persone con disabilità sta cambiando in virtù dei nuovi ausili (informatici e non), di programmi didattici ed educativi specifici.
Si presta sempre più attenzione ai studenti con BES.
Tutto questo quadro è arricchito da bambini con disagio emotivo da particolari condizioni famigliari (bambini adottati in fase di adattamento, figli di coppie separate, figli di famiglie “difficili”).
I docenti devono mettere in campo nuove strategie di intervento trasversale valorizzando il singolo e il gruppo, per una migliore gestione della classe e della didattica.

Programma
1. Dalla diversità psico-fisica alla diversità sociale: il pregiudizio e gli approcci integrati (F. Manfredi);
Le diversità sociali agli inizi del terzo millennio: etniche, economiche, di genere, le nuove famiglie (N. Schingaro);

2. Il gruppo classe difficoltà, priorità e gli equilibri della relazione nella diversità (R. Liantonio);

3. Il coaching e la pnl e la comunicazione efficace: l’ ‘approccio a bambini e ragazzi per creare “Classi inclusive” (E. Mauri);

4. “Il valore delle radici affettive nella relazioni interpersonali nel gruppo classe valorizzando le diversità”. Laboratorio – incontro con il metodo della MusicArTerapia nella “Globalità dei Linguaggi” (L. Iafrate);

5. La diversità a tavola: abitudini e culture diverse e intolleranze alimentari. Stimolare la curiosità e l’apprezzamento dei cibi sani. I principali errori nutrizionali e possibili rimedi (A. Portoghese);
La promozione degli Stili di vita adeguati per la salute e il benessere: l’equilibrio psico – fisico – emozionale del singolo riflette lo stato del gruppo. Classe sana, alunno sano (L. Maselli);

6. Attività scolastiche ed extrascolastiche per facilitare l’apprendimento in un percorso inclusivo in studenti con
“Bisogni Educativi Speciali (BES)” (F. Manfredi)
Gli interventi assistiti con gli animali: approfondimenti tecnici. Le nuove linee guida: dal cavallo agli animali di piccola taglia.
Aspetti riabilitativi, rieducativi e didattici (C. Sebastiani);
Principi di base per attività sportive integrate per tutti. Disabilità e Sport.
Turismo e attività di tempo libero integrate. La gita scolastica (F. Manfredi).

Il corso è di 24 ore suddiviso in 6 incontri da 4 ore. Il costo è di 150€


Lo studente con disabilità:
le nuove prospettive in un mondo inclusivo

Finalità del corso
L’approccio dello studente con disabilità sta vivendo un profondo cambiamento culturale legato alle nuove potenzialità che vengono migliorate con terapie farmacologiche, con ausili informatici, con protesi e carrozzine che consentono di migliorare la qualità della vita.
Il personale scolastico si trova spesso di fronte a situazioni che evolvono per la crescita dell’alunno, per le nuove opportunità didattiche educative, per le innovazioni di ausili che possono rendere la quotidianità scolastica più facilitata, per le accortezze che rendono una gita scolastica inclusiva e serena per tutto il gruppo classe.
Un percorso da una diagnosi che spesso etichetta in modo riduttivo una persona con disabilità all’ inclusione non solo nel gruppo classe.

Programma
1. Generalità e approfondimenti sulla disabilità: diagnosi, riabilitazione fisica
e psico-sociale (F. Manfredi);
La disabilità agli inizi del terzo millennio: dall’emarginazione all’inclusione (N. Schingaro);

2. La disabilità all’interno di un gruppo classe: nuovi percorsi integrati (R. Liantonio);

3. “I potenziali espressivi della persona con disabilità al di là dei limiti”. Laboratorio – incontro con il metodo della MusicArTerapia nella “Globalità dei Linguaggi” (L. Iafrate);

4. La comunicazione tra universi diversi: verbale, non verbale e paraverbale;
La mappa del mondo e i filtri percettivi della realtà: come comprendere l’altro;
Il coaching e la pnl (E. Mauri);

5. Disabilità, sport, turismo e attività di tempo libero integrate.
La gita scolastica (F. Manfredi);
Gli Interventi Assistiti con gli Animali per le persone con disabilità: approfondimenti tecnici.
Dal cavallo agli animali di piccola taglia. La nuove linee guida (C. Sebastiani);

6. Orientamento spaziale e mobilità per le persone con deficit visivo “barriere sensoriali” (S. Romanelli)
Barriere architettoniche per i disabili motori: disparità tra la prescrizione normativa e
la reale fruibilità della facility realizzata;
Disabilità motoria e l’importanza della Mobile Information Tecnology;
L’App Smart Moving: una realtà barese (proiezione video) (M. Livrea);
Strumenti didattici ed educativi mediati dagli ausili informatici (G. Rossini).

Il corso è di 24 ore suddiviso in 6 incontri da 4 ore. Il costo è di 150€


Prevenire è meglio che curare:
i docenti promotori di salute, di stile di vita e
suggerimento per l’attività sportiva per ogni studente
con e senza Bisogni Educativi Speciali

Finalità del corso
Il docente è spesso chiamato a rispondere a quesiti di vario genere. Lo stile di vita degli studenti passa dalla scuola dove trascorrono gran parte del tempo della loro giornata.
E’ importante conoscere argomenti legati alla postura dei bambini, dismorfismi e paramorfismi (scoliosi, cifosi, ginocchia vare o valghe, piedi piatti o cavi), malattie neuromotorie e disabilità, esiti di traumi (fratture, lussazioni ecc.).
Altri argomenti di discussione che spesso ricorrono in ambiente scolastico: l’influenza del peso delle cartelle, la postura da assumere quando si studia, lo sport indicato, l’attività fisica che fa bene e quella che fa male.
La qualità della vita percepita, molto spesso non è quella che si immagina dall’esterno: conoscere la disabilità oltre i limiti che la società impone. Lo sport per tutti e per persone con disabilità, rappresenta un importante strumento inclusivo.

Programma
1. Il bambino e l’adolescente: vizi posturali e ripercussioni sulla salute (F. Manfredi);
La promozione degli Stili di vita adeguati per la salute e il benessere dello studente
(L. Maselli);

2. Attività motoria per tutti: ginnastica, giochi, riabilitazione, sport;
Attività Sportive per persone con disabilità fisica, sensoriale, intellettiva e relazionale:
l’approccio integrato, l’approccio adeguato (F. Manfredi)

3. Le attività motorie e sportive scolastiche ed extrascolastiche:
l’importanza per una continuità possibile (R. Liantonio);

4. Promuovere lo sport per con la rete territoriale: ciascuno il suo sport.
Il giusto approccio per suggerire lo sport per ciascun studente. Incontro con le Federazioni che promuovono Sport per studenti BES (FISPES, FISdir, Special Olympic) (A. Salonna, F. De Vivo, K. Lorusso);

5. Dalla disabilità, alla riabilitazione, allo sport agonistico, al sogno olimpico;
L’esperienza di vita di un campione olimpionico: Luca Mazzone

Il corso è di 20 ore suddiviso in 5 incontri da 4 ore. Il costo è di 120€


Corsi di approfondimento

Prefazione di F. Manfredi e N. Schingaro

Le tecniche di coaching e gli strumenti della PNL
(Programmazione Neuro Linguistica) applicati al lavoro di classe

A cura di Eleonora Mauri
Il corso è di 20 ore suddiviso in 5 incontri da 4 ore. Il costo è di 150€

“Diverso da me… !?
l’identità nella diversità,
la scoperta di sé attraverso la scoperta dell’altro”
Il Metodo pedagogico e arteterapico della
Globalità dei Linguaggi per la
valorizzazione della Diversità

A cura di Loredana Iafrate
Il corso è di 20 ore suddiviso in 5 incontri da 4 ore. Il costo è di 150€

Abitudini e intolleranze alimentari:
i principali errori nutrizionali e i possibili rimedi

A cura di Antonella Portoghese
Il corso è di 8 ore suddiviso in 2 incontri. Il costo è di 70€

Read More

»» scarica il programma
»» scarica la locandina

hph_02
XVII CONFERENZA NAZIONALE HPH
PROMOZIONE DELLA SALUTE PER BAMBINI

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO
DIREZIONE FUNZIONI ASSISTENZIALI
Sezione Formazione ECM
Ospedale Pediatrico Bambino Gesù – Viale Ferdinando Baldelli, 38 – Roma

12 DICEMBRE 2016
La promozione della salute dei bambini e degli adolescenti.
Linee di intervento internazionali e nazionali
Moderano: Paolo CONTU e Giulio FORNERO

13 DICEMBRE 2016
Promozione di un ambiente child-friendly
Continuità della promozione della salute e cooperazione con altri
contesti/setting
(9.00 – 9.30 : Intervento del Dott. Luigi Maselli
Influenza dell’ambiente indoor e outdoor : Influenza dell’ambiente
relazionale e fisico sul percorso evolutivo di bambini e adolescenti
nei diversi contesti di vita e assistenza.
)

Moderano: Cristina AGUZZOLI e Giulio FORNERO

La salute intesa come risorsa per la crescita individuale e sociale rivolta a realizzare il pieno sviluppo del proprio potenziale umano comporta ovviamente una concomitanza di condizioni e di opportunità di sviluppo che investe la società nel suo complesso e particolarmente alcuni settori, fra i quali risaltano quelli dell’economia, della istruzione e della sanità.
I sistemi sanitari in particolare, per il loro mandato istituzionale e professionale, costituiscono punti di riferimento particolarmente autorevoli, a condizione che sappiano esprimere non solo le tradizionali competenze curative e riabilitative, ma anche capacità di ascolto e lettura delle problematiche meta-cliniche, di stimolo e supporto per lo sviluppo di capacità di autonomia e auto-realizzazione, di rafforzamento di quelle attitudini personali che riguardano la gestione del proprio stato di salute, di individuazione delle possibili risorse e supporti, a partire dal nucleo famigliare: si potrebbe dire, in sintesi, capacità di considerare non solo l’evoluzione dei fattori patogenici ma anche quella dei fattori salutogenici.

Ciò vale in particolare per le fasce di età infantile ed adolescenziale particolarmente ricche di potenziale da esprimere e sensibili a processi di apprendimento fra i quali l’assimilazione di conoscenze utili alla gestione della propria salute, l’adozione di comportamenti e stili di vita sani e responsabili, la acquisizione di atteggiamenti di resilienza, o se si preferisce di coping, contro episodi di malattia e contro le avversità della vita.

Va poi considerato che bambini ed adolescenti non costituiscono solo le generazioni prossime, alle quali quelle adulte manifestano naturalmente attenzioni e cure particolari in virtù della loro veste genitoriale, parentale o comunque di vicinanza empatica: esse rappresentano anche parte di quelle generazioni future verso le quali quelle attuali sono chiamate ad assumere precise responsabilità collettive di ordine etico, come sancito dalla Dichiarazione sulle responsabilità delle generazioni presenti verso le generazioni future (UNESCO, Parigi, 1997), in virtù di un senso di solidarietà che riguarda non solo il prossimo ma anche le generazioni future.

Gli ospedali ed i servizi sanitari per la promozione della salute, nel rivolgersi a bambini ed adolescenti, assolvono dunque – insieme ad altre istituzioni – una funzione sociale e culturale rappresentata non solo dal meritorio servizio verso la società contemporanea ma anche ispirata da valori universali intergenerazionali.

Read More

Mesagne (BR) – Sala Convegno del Castello 23 Settembre 2016
La partecipazione al corso è gratuita.
Il corso è rivolto a 150 partecipanti delle seguenti discipline. Medico chirurgo; farmacista; biologo; logopedista; podologo; tecnico sanitario laboratorio biomedico; tecnico sanitario di radiologia medica; terapista occupazionale; psicologo; fisico sanitario; ortottista/assistente di oftalmologia; assistente sanitario; infermiere pediatrico; tecnico della fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare; tecnico ortopedico; odontoiatra; chimico; tecnico audiometrista; tecnico audioprotesista; fisioterapista; infermiere; terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva; dietista; educatore professionale; tecnico della riabilitazione psichiatrica; tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro; igienista dentale; ostetrica/o; tecnico di neurofisiopatologia.
Le iscrizioni verranno accettate in ordine cronologico e dovranno essere effettuate entro il 20 settembre 2016.
Al corso sono stati assegnati 6 crediti formativi ecm.
L’evento è stato accreditato nell’ambito del programma nazionale di Educazione Continua in Medicina (RES. N° 5129-167954).

Iscrizioni: fax +39 1782 73 21 93 – email: iscrizioni@sepas.it

»» scarica il programma

Negli anni le abitudini alimentari sono cambiate e la nostra popolazione, complici anche gli estenuanti ritmi di vita imposti dalla vita moderna, si è allontanata in maniera più o meno marcata dal salutare utilizzo della dieta mediterranea, ormai concordemente riconosciuta come la più equilibrata dal punto di vista nutrizionale.
Certamente l’aspettativa di vita è aumentata, con i conseguenti forti impegni economici per la sostenibilità del piano salute, e ciò ha reso indispensabile una revisione sistematica dell’utilizzazione delle risorse.

Risorse che, anche per Paesi cosiddetti ‘ricchi’, hanno subìto una forte flessione, per cui è fin troppo semplice giungere alla conclusione che solo attraverso una prevenzione efficace e l’acquisizione di corretti modelli di vita sarà in futuro, ma già dai giorni nostri, possibile raggiungere l’obiettivo che in modo globale sta a cuore a tutti: il mantenimento della salute.

Modificare gli stili di vita, agendo in primo luogo sull’esercizio fisico e le abitudini alimentari, può significare mettere in moto tutti quei meccanismi necessari alla prevenzione di patologie croniche quali quelle cardio-cerebro-vascolari (al primo posto come causa di mortalità), quelle metaboliche, le malattie osteo-articolari, alcune forme neoplastiche, etc.

La promozione della salute, attraverso la cultura della sana alimentazione, necessita dell’azione coordinata di diversi attori sociali, tra cui sicuramente il medico di medicina generale, che si trova ad operare nel sociale, ove sempre più stringente è il rapporto tra malattia ed errata alimentazione.

Il medico di famiglia, a continuo e diretto contatto con il paziente-consumatore, è il punto di riferimento privilegiato per una corretta ed efficace comunicazione.
Dette finalità devono derivare da un nuovo modello di collaborazione a forte impronta multidisciplinare che coinvolga tutti i professionisti della salute per una maggiore appropriatezza della presa in carico.

Incontriamoci pertanto per iniziare un nuovo cammino.

Read More
Una Convention mondiale di eccezione quella tenutasi oggi all’Università San Raffaele di Roma, protagonisti i presidenti delle società scientifiche internazionali di Lifestyle Medicine. Presenti con le loro relazioni il Magnifico Rettore Enrico Garaci a fare gli onori di casa, Walter Willett ed Edward Phillips dall’Università di Harvard, David Katz dall’Università di Yale, Liana Lianov dall’Università […]

12341460_449586475166141_2171351372621480153_n
Una Convention mondiale di eccezione quella tenutasi oggi all’Università San Raffaele di Roma, protagonisti i presidenti delle società scientifiche internazionali di Lifestyle Medicine. Presenti con le loro relazioni il Magnifico Rettore Enrico Garaci a fare gli onori di casa, Walter Willett ed Edward Phillips dall’Università di Harvard, David Katz dall’Università di Yale, Liana Lianov dall’Università della California di Davis tutti in rappresentanza dell’American College of Lifestyle Medicine, Garry Egger dell’Università della Southern Cross Australia in rappresentanza dell’Australasian Society of Lifestyle Medicine ed infine Aldo d’Alessandro dell’Università G. d’Annunzio di Chieti-Pescara e Luigi Maselli dell’Università Sapienza di Roma in rappresentanza dell’Italian Lifestyle Medicine Association nonché della European Society of Lifestyle Medicine.
Un grande successo completato da una premiazione per 5 personaggi che si sono distinti nell’Anno 2015 nel campo della Medicina, tra cui proprio il Presidente della ILMA prof. Luigi Maselli.

Read More