Nonna Angela

Lettera di una centenaria

“Miei cari,
oggi sono molto felice e lo devo a tutti voi per essere stati qui con me in questo giorno bellissimo in cui compio ben 102 anni che il Signore mi ha voluto regalare.
Questi miei anni sicuramente ce li ho tutti all’anagrafe e lì rimangono, io mi sento ancora giovane nello spirito, nel corpo e nella mente, grazie ai miei figli, genero e nuora, che mi hanno impedito di invecchiare.
Certamente mi chiederete quale è il segreto della mia lunga vita, bene, allora io vi rispondo così:
1. Avere figli, genero, nuora, nipoti e pronipoti che mi hanno voluto molto bene e mi tengono sempre attiva e non mi consentono di stare senza far niente.
2. Una giusta ed equilibrata alimentazione, senza eccessi, per evitare che il mio corpo si potesse ammalare.
3. Tanti buoni integratori, qualche medicina omeopatica e pochissimi medicinali della medicina ufficiale.
4. Miele, polline e pappa reale in poco latte appena comincia la mia giornata.
5. Molte buone letture che mi aiutano a tenere sveglia la mia mente.
6. Bevo due caffè al giorno, molto buoni, che mi prepara la mia brava e buona Inga.
7. Buoni massaggi shiatzu che mi fa con le sue manine Rosanna, tutte le volte che ne ho bisogno.
8. Scrivo delle lettere alle mie amiche che vivono a Roma e che si ricordano e si interessano di me e mi vogliono ancora bene.
9. Incontrare e passare belle serate con le care amiche di Rosanna che sono diventate anche mie amiche, con i loro mariti.
10. Mi sono sempre resa utile e disponibile verso la mia famiglia e verso coloro che mi hanno chiesto aiuto.
11. E per finire, prego tre volte al giorno per vivere in armonia con il mio Dio e per alimentare il mio spirito.

Bene, ed ora che vi ho elencato i miei segreti per vivere piacevolmente una lunga vita con la mente e il corpo in ordine, auguro a tutti voi di raggiungere in buona salute il mio traguardo e la mia bella età e, con un grosso arrivederci al prossimo anno, vi bacio tutti e vi ringrazio ancora per aver partecipato alla festa dei miei 102 anni.

Bari, 19 marzo 2016 Nonna Angela”

Sempre più spesso si sente parlare di uomini e donne che raggiungono l’onorevole traguardo dei 100 anni di vita, ma quanti di questi possono vantare una vita attiva, stimolante, libera da malattie e invalidità? Pochissimi in realtà.
Nonna Angela è stata una vera scoperta, una gioia, una meraviglia; lei è la dimostrazione vivente che se il nostro cervello, la nostra mente, il nostro spirito si rifiutano di invecchiare, anche il corpo sarà loro complice e insieme, come in una orchestra che si diverte troppo a fare musica, rallenterà il suo corso e smetterà di lamentarsi, per concedersi a piaceri molto più gradevoli.
Nonna Angela ha sempre ricamato e suonato il piano con grande precisione nelle mani e grande bellezza nel suo occhio, ama la lettura e scrive tutt’oggi con carta e penna con chiarezza ed eleganza, come oggigiorno in pochi sono ancora in grado di fare.
Nonna Angela non vive in alta montagna o in un albergo stellato, ma in un accogliente appartamento nel centro della città di Bari, attorniata dall’amore e dalle attenzioni della figlia Rosanna, del genero Gino e della signora Inga con cui abita, nonché del figlio Gianni.
Figli, nuora, genero, nipoti, pronipoti, amici… nessuno può fare a meno del suo sorriso, della sua forza, dell’immenso bagaglio di esperienza, tradizioni, cultura, che ella rappresenta per tutti i suoi cari. E le sue 11 regole d’oro, intinte in una goccia di ironia, che ci ha voluto lasciare (e leggere di persona) il giorno del suo 102esimo compleanno, sono un altro gesto di gentilezza e altruismo; sono ingredienti semplici del “menù” della Vita, fatto di entusiasmo, amore, curiosità e generosità, e dove la vecchiaia non è mai contemplata, nemmeno nei giorni meno luminosi.

Un sentito grazie a Rosanna e Gino Polito e al sig. Gianni, per averci permesso di raccontare la storia della loro straordinaria famiglia e della dolce nonnina Angela, dal cuore grande e dal temperamento forte.

Cristina Bartoli
Young Professionals Director
ILMA (Italian Lifestyle Medicine Association)

More in this category: Luigi Maselli »
Post precedente Luigi Maselli
Post Successivo Ercole De Masi - Stefania Moramarco

Lascia un commento